domenica 2 dicembre 2007

Una riflessione...

Dopo quanto detto sulla Romania ed una risposta al post, condivido con voi questa cosa.
Dal ritorno dai quattro anni vissuti in Africa tra le varie riflessioni, una continua a colpirmi nonostante gli anni trascorsi... e cioè che se tutti gli abitanti di ogni Paese di questa terra desiderassero, come è legittimo, e ottenessero, come sarebbe giusto, tutti i beni che noi italiani, ad esempio, abbiamo a disposizione, il mondo non reggerebbe per molto tempo... per spiegarmi meglio se ogni famiglia cinese possedesse due autovetture, come ogni media famiglia italiana, non so se avremmo carburante per tutti e in quanto tempo l'ossigeno sarebbe sostituito dai gas di scarico...
Mi chiedo se il futuro del nostro pianeta debba essere costruito sul consumo e sul possesso (con tutti i problemi che ne derivano), e non piuttosto sull'equità distributiva... perchè chi l'ha detto che noi dobbiamo avere più di altri?
(Nella foto... acqua "corrente" in Senegal... più le donne sono veloci più è "corrente"...)

1 commento:

Caramon ha detto...

il mondo futuro si baserà sulla distinzione ricchi e poveri, e vivrà su qst'ultimi..ahimè..!
ciao!

C'era bisogno di questo blog?

Informazioni personali

Luca, questo è il mio nome. Vi è mai successo da avere mille cose da dire e quando è il momento non riuscire a comunicarle?